prestatori

Data Dive October: una retrospettiva sul 2021

Il 2021 è stato un anno da record in October, in cui abbiamo finanziato più progetti che nei tre anni precedenti messi assieme. È stato anche un anno ricco di novità, che ha visto l’avvio di diversi accordi con importanti istituzioni finanziarie, un cambio di organizzazione e un incremento continuo nella comunità di prestatori attivi. Leggi la nostra Lettera aperta per saperne di più su questo anno intenso.

In linea con il desiderio di October di mettere la trasparenza al primo posto, inauguriamo il nuovo anno con una nuova serie di articoli dedicati alle nostre statistiche. Partiamo con una retrospettiva dei numeri chiave per i prestatori di October nel 2021.

Un’offerta di progetti diversificata

Nel 2021, 884 imprese sono state sostenute da circa 29.000 prestatori privati per un importo totale di 182M€, segnando un record rispetto agli anni precedenti.

Quest’ultimo anno ha rappresentato un prima e un dopo nella nostra offerta di progetti. Perché? La pandemia ha cambiato il panorama delle Pmi e ha modificato le nostre abitudini rendendoci più inclini all’uso della tecnologia.

Dal 2020, October ha diversificato la sua offerta di progetti per adattarsi alle esigenze delle imprese, scommettendo sulla tecnologia per cambiare il modo in cui le imprese si finanziano. October, che già distribuiva prestiti garantiti dallo Stato, ha fatto un passo avanti sviluppando un processo di Instant Lending basato su Open Banking (che prende il nome di Kea) per sostenere più aziende e dare ai nostri prestatori la possibilità di diversificare il loro portafoglio. Grazie a questa innovazione, più di 200 aziende sono state finanziate in Francia e in Italia per 4M€, con un prestito medio di 20.000€. Questi progetti analizzati con Kea sono stati sostenuti esclusivamente dalla nostra comunità di prestatori privati:. Si tratta di un grande risultato che intendiamo portare avanti nel 2022!

Tendenze di prestito nei vari paesi

October è un’azienda europea. I prestatori di tutto il mondo possono sostenere la crescita delle Pmi europee sulla piattaforma. Naturalmente, i paesi in cui October opera (Francia, Spagna, Italia e Paesi Bassi) rappresentano la maggior parte della comunità (90% della base di prestatori attivi).

Nel 2021 sono stati effettuati circa 550.000 prestiti individuali sulla piattaforma, con una media di €60 per progetto (da segnalare il netto distacco dei prestatori internazionali che investono in media €83 per progetto). Questi rappresentano un totale di 21M€ iniettati nell’economia reale europea dai prestatori privati di October nel 2021. Quest’anno hanno apprezzato un progetto in particolare: Sandaya. La società ha richiesto 459.000€ ed è stata sostenuta da 5.671 prestatori privati.

Quest’anno ci dimostra ancora una volta come i prestatori cerchino sicurezza:

  • In media, hanno prestato circa il 60% in più ai progetti classificati A+ rispetto ai progetti classificati C-, il che riflette una maggior propensione verso i progetti più sicuri.
  • Un’altra indicazione che i prestatori cercano sicurezza è la loro preferenza per prestiti più lunghi, il che può sembrare un controsenso. Nel 2021, abbiamo avuto soprattutto progetti con una durata compresa fra 0 e 24 mesi. Tuttavia, gli importi più alti sono stati concessi ai progetti di durata compresa tra 49 e 60+ mesi, che generalmente corrispondono a quelli con un rating di credito più elevato.

Prestito medio per paese a seconda della durata del progetto. Portafoglio October (2014-2021)

Tuttavia, i prestatori sembrano modificare il loro comportamento se il tasso d’interesse aumenta considerevolmente, soprattutto se è superiore all’8%.

Analizzandone le abitudini di prestito, ci siamo anche resi conto che i prestatori tendono ad avere una preferenza nazionale, il cosiddetto home bias. Ciò si traduce in una maggior propensione a sostenere i progetti del proprio paese. Più questa preferenza esiste, più forte è il bias del paese. Mentre il paese con home bias minore è la Spagna, con solo il 4% in più a sostegno dei suoi progetti nazionali, l’Olanda è quello che ha più home bias, con circa il 22% in più in progetti olandesi.

Prestito medio per paese a seconda della durata del progetto. Portafoglio October (2014-2021)

Nonostante ogni prestatore abbia le proprie preferenze, un elemento chiave da tenere a mente è la diversificazione: distribuire il proprio denaro su molti progetti con caratteristiche diverse è il modo migliore per garantire la stabilità del proprio portafoglio.

L’esperienza del cliente prima di tutto

Nel 2021, 5.200 nuovi utenti si sono registrati su October e hanno prestato almeno a un progetto, principalmente in Francia e Olanda.

Nel corso dell’anno i prestatori hanno avviato 23.000 conversazioni a cui il team Relazioni con i prestatori ha risposto con un tasso di soddisfazione dell’85%. Abbiamo assunto nuovi talenti: Federica è diventata il volto di riferimento per i clienti basati in Italia; Rachel risponde a tutte le tue domande se sei un prestatore olandese e Fanny dà supporto a tutti i prestatori di lingua francese. L’obiettivo principale del team è quello di sostenere i prestatori per offrire loro la migliore esperienza possibile sulla piattaforma.

La maggior parte delle conversazioni con i nostri prestatori riguarda la verifica del conto (16% delle conversazioni), i bug che si possono riscontrare sulla piattaforma o con i nostri fornitori di servizi (18%), la modifica delle informazioni personali (22%) o i progetti in default (5%).

Quando i prestatori segnalano un bug, il team Relazioni con i prestatori raccoglie informazioni dettagliate (sito web o app, i passi compiuti, il dispositivo utilizzato…) da condividere con il team tecnico che lavora a una risoluzione nel minor tempo possibile. Quest’anno, con l’aiuto dei prestatori, il nostro team tecnico ha risolto 56 bug, sia sul sito web che sulla nostra app.

A volte, le aziende si trovano ad affrontare difficoltà finanziarie, il che potrebbe compromettere i rimborsi mensili. In questi casi potresti avere delle domande. In October, crediamo che la trasparenza sia fondamentale: ecco perché le nostre statistiche sono disponibili in qualsiasi momento sul sito web e perché comunichiamo regolarmente lo stato dei progetti in ritardo.

A dicembre 2021, il tasso interno di rendimento (TIR) massimo del portafoglio October è del 5,71%, mentre il TIR netto è del 4,17%. Questo significa che la performance del portafoglio si è ridotta di circa 1,5 punti a causa dei default. Monitoriamo costantemente il nostro portafoglio e lavoriamo al miglioramento dei nostri processi di credito e della tecnologia per ridurre il tasso di default. Utilizzando modelli di scoring automatizzati, siamo stati in grado di dimezzare il tasso di default negli ultimi anni (per saperne di più).

Abbiamo ascoltato le vostre opinioni nel 2021 e vogliamo continuare a condividere le nostre statistiche nel 2022. Per far ciò, prepareremo un riassunto trimestrale delle statistiche da inserire nella nostra newsletter per darvi una panoramica dei nostri progressi.

Nel 2022 ricaricheremo al massimo le nostre batterie! Continueremo a raccogliere fondi e attireremo nuovi talenti per innovare e migliorare continuamente il nostro prodotto. Apriremo 54 posizioni in Europa nei prossimi 12 mesi! E continueremo con la nostra mission: finance businesses better.