logo lendix

diventa

logo october
Scopri di piùContinuare a october.eu

Episodio 15: il rendimento degli investimenti Lendix

🚀 Fai fruttare i tuoi risparmi

Nell’episodio precedente: abbiamo visto come interpretare la pagina Progetto per valutare al meglio l’opportunità di un investimento. Oggi impareremo a conoscere la pagina Portafoglio e in particolare il tasso di rendimento.

Investire sulle imprese è facile: è accessibile a tutti, perché si può investire a partire da 20 Euro, è semplice, senza operazioni complicate necessarie per investire, e anche gli aspetti fiscali e i flussi finanziari non sono troppo complessi.

C’è però un elemento che non è proprio semplicissimo da capire: il rendimento. In questo episodio, proviamo ad approfondire questo concetto e a spiegarlo in parole semplici.

⛔️ Metodo 1: considerare il tasso di interesse come tasso di rendimento
Te lo diciamo subito: questo metodo è sbagliato 🙃 ! Come abbiamo visto nell’episodio 13 sul funzionamento degli interessi Lendix, il rendimento annuale di un investimento non coincide con il tasso di interesse annuale perché ogni mese l’azienda rimborsa una quota di capitale. I finanziamenti Lendix sono crediti ammortizzabili che funzionano come il classico mutuo per l’acquisto della casa 🏚️:

  • ogni mese, l’azienda cliente di Lendix rimborsa una quota del capitale ottenuto e gli interessi maturati
  • gli interessi si calcolano sul capitale restante dovuto (capitale ottenuto – capitale già rimborsato). Naturalmente l’azienda non paga interessi sulla quota di capitale già rimborsato
  • mese dopo mese, il capitale restante dovuto diminuisce e quindi diminuisce anche l’importo (in valore assoluto) degli interessi maturati

Ricapitolando: se investi 100€ al 6,50% su 4 anni il rendimento non è il 6,50% all’anno.

✅ Metodo 2: il rendimento dell’investimento

Un metodo semplice, ma non completamente accurato, per conoscere il rendimento del tuo Portafoglio è verificare il rendimento del capitale investito.

Consideriamo l’esempio di un investimento di 100€ al 6,50% su 24 mesi. L’importo totale degli interessi lordi ricevuti sarà di 6,81€. Questo importo, valutato in relazione al capitale investito, restituisce un rendimento lordo (o rendimento del capitale investito) del 6,81% (=6,81€/100€).

Questo metodo è utile per avere un’idea del rendimento, anche se non tiene conto del fatto che il tuo Portafoglio si compone al stesso tempo di numerosi progetti né considera che i rimborsi mensili vengano di volta in volta reinvestiti in progetti nuovi. Tuttavia è un metodo che ti permette di calcolare un rendimento annuale che puoi confrontare con quello di altri prodotti finanziari.

✅ Metodo 3: Tasso Interno di Rendimento

Quando parliamo di rendimento, ci riferiamo al Tasso Interno di Rendimento (TIR): si tratta di una nozione caratteristica in materia di investimenti finanziari e che permette di confrontare tra loro diversi tipi di investimento.

Ecco come funziona il TIR: prende in considerazione tutti i flussi finanziari (investimento iniziale, rimborsi mensili, default) e li esprime in termini di rendimento annuale. Il TIR si applica non solo a un singolo investimento, ma a tutti gli investimenti del Portafoglio complessivamente considerati (per questo risulta particolarmente utile e accurato), tenendo conto anche dei default e dei ritardi di pagamento.

Cerchiamo ora di entrare nel dettaglio senza complicare troppo il ragionamento. Torniamo quindi all’esempio precedente di un investimento di 100€ che, al termine dei 24 mesi, restituisce 106,81€. Il TIR corrisponde alla stima del tasso annuale da applicare ai 100€ per ottenere, in capo a 2 anni con rimborsi mensili, 106,81€. A questo scopo, bisogna tener conto di tutti i futuri rimborsi, della loro scadenza e della data di inizio dell’investimento (la data di erogazione del finanziamento all’impresa, nel caso di Lendix).

Per i più coraggiosi, qui è disponibile una spiegazione dettagliata.

Puoi vedere il TIR alla sezione Riepilogo della tua pagina Portafoglio. Ogni volta che investi su un nuovo progetto, il TIR viene aggiornato. E’ importante sottolineare che il TIR si distingue in due voci: il TIR lordo (che non tiene conto dei default) e il TIR netto (che tiene conto dei default). In questo modo puoi valutare a colpo d’occhio l’impatto dei progetti in ritardo e in default sul rendimento del tuo Portafoglio.

Infine, alla voce “Guadagni” puoi verificare il guadagno effettivo dei tuoi investimenti: questa voce riporta infatti gli interessi già versati, al netto di eventuali perdite.

Adesso sai proprio tutto sul rendimento dei tuoi investimenti Lendix. La prossima settimana, 👉 parleremo della diversificazione del tuo Portafoglio di investimenti.