logo lendix

diventa

logo october
Scopri di piùContinuare a october.eu

Alternative lending: minaccia o opportunità? Sergio Zocchi (AD Lendix Italia) ne parla con CreditVillage

L’alternative lending rappresenta una minaccia o un’opportunità per le banche tradizionali? Sergio Zocchi, AD di Lendix Italia, ne ha recentemente parlato con CreditVillage (CVM 1-2017), testata di riferimento per manager, imprenditori e operatori della gestione del credito.

Come lavora Lendix e quali sono le di differenze con una banca tradizionale?

Innanzitutto la rapidità: da noi le imprese hanno una risposta certa e vincolante entro 48 ore e il finanziamento vie- ne erogato in meno di una settimana in contro-tendenza rispetto ai tempi e alla complessità delle procedure normal- mente richieste dal canale bancario. In secondo luogo, la capacità di finanziare operazioni che tipicamente non vengo- no prese in considerazione dalle banche, le quali spesso rifiutano finanziamenti a imprese sebbene il potenziale di crescita e la capacità di rimborso siano elevati. Lendix analizza attentamente la qualità dei progetti che vengono proposti dalle imprese partner. Se soddisfano i nostri requisiti, nel nostro market-place trova- no sicuramente spazio. e questo senza ricorrere a garanzie personali o assicurative che, sappiamo bene, rappresentano un aspetto critico per i titolari di impresa.

Vi ritenete una realtà complementare rispetto al sistema bancario tradizionale o un’alternativa? E perché?

Fare concorrenza alle banche non avrebbe alcun senso. Il modello proposto da Lendix va a integrare più che a sostituire quello bancario. Noi intercettiamo quella specifica domanda di finanziamento da parte delle imprese che i canali tradizionali non riescono a soddisfare. Infatti, la tipologia di progetti che ospitiamo sulla nostra piattaforma molto spesso non soddisfa i criteri richiesti dai tradizionali istituti di credito pur in presenza di un elevato merito creditizio e di una adeguata capacità di rimborso da parte dell’impresa. In altri casi, invece, le banche non sono in grado di finanziare il 100% di un progetto. È qui che Len- dix interviene consentendo all’imprenditore di reperire l’importo mancante per sviluppare il proprio business.

Entriamo nel vivo del vostro operato: Lendix finanzia le aziende. Come viene svolta l’istruttoria sull’affidabilità e chi si accolla il costo? Avete accesso alle centrali rischi?

L’analisi della richiesta di finanziamento si svolge in due fasi. La prima fase è il test di idoneità, che restituisce una risposta immediata. Per fare il test è sufficiente indicare il codice Fiscale dell’azienda, l’importo e la durata del finanziamento richiesto (con questi dati viene fatta un’analisi preliminare sui database esterni). Il secondo step consiste in un’analisi personalizzata realizzata dai nostri analisti del credito. Questa fase si svolge attraverso un confronto diretto: i nostri analisti entrano in contatto diretto con l’azienda per approfondire il progetto. Questa analisi prevede l’approfondimento di dati forniti dall’azienda e da varie fonti esterne tra cui la centrale rischi banca d’Italia. La presentazione di una richiesta di finanziamento è gratuita, compresa l’analisi del dossier da parte del nostro team. all’atto di erogazione dei fondi, addebitiamo una commissione per l’analisi del progetto pari al 3% dell’importo finanziato.

Quali sono le garanzie che richiedete?

Nessuna. L’assenza di garanzie personali o assicurative è uno dei punti di forza della nostra offerta.

 

[Fonte: CreditVillage, 1-2017]