october

Meeting the CEOs of October: si parte con October Germany

 

Nel nostro articolo Meeting the CEOs of October, facciamo una chiacchierata con i CEO di Francia, Italia, Spagna, Paesi Bassi e Germania. In questo episodio ci siamo seduti a fare una chiacchierata con Thorsten Seeger, CEO di October Germany.

 

Cosa hai studiato e dove hai lavorato prima di unirti ad October?

Ho studiato International Business in Germania e ho lavorato presso Accenture nella divisione di consulenza. In seguito ho fatto un MBA al CEIBS di Shanghai e ho lavorato poi 10 anni nel settore bancario nel Regno Unito. Ho lavorato per grandi banche, principalmente focalizzate sulle PMI, ma in una varietà di ruoli: nella sede centrale, nella gestione regionale e nello sviluppo dei prodotti.

Nel 2017 ho avuto l’opportunità di passare dal settore bancario al settore fintech. Ho fatto la mia Brexit e sono tornato in Germania e ho passato due anni a costruire il mercato dei prestiti alle PMI, prima di trasferirmi in October.

Quali sono le sfide e le opportunità nel mercato finanziario tedesco?

La gente direbbe che la Germania è abbastanza sovra-bancaria. Questo perché abbiamo più di 1600 banche diverse in Germania, principalmente distribuite in due grandi umbrella organizations regionali, composte da banche con i propri consigli di amministrazione e che prendono le proprie decisioni. Il vantaggio è che queste banche hanno un buon focus regionale e capiscono le esigenze dei clienti locali meglio delle banche di altri paesi.

La sfida è che non sono digitali. Sono così piccole che tutti i loro sforzi di cambiamento sono rivolti a progetti normativi come Basilea III e MiFID II (Markets in Financial Instruments Directive). Fanno fatica a stare al passo con tutti questi cambiamenti normativi. Di conseguenza, non hanno quasi più risorse per migliorare l’esperienza del cliente. Sono analogiche e cartacee: il loro sviluppo non ha tenuto il passo con il cambiamento delle esigenze dei loro clienti.

Così, mentre ci sono molte banche diverse, la scelta – specialmente per i clienti PMI – è limitata e non hanno ancora accesso a soluzioni digitali all’avanguardia.

Quale cambiamento potrebbe portare October Germany?

Il mercato tedesco è ancora molto tradizionale e ci sono solo 4 o 5 aziende nel campo digitale dirompente del prestito alle PMI. Nessuna di loro è ancora grande. Siamo all’inizio del nostro viaggio verso un ambiente più digitale e focalizzato sul cliente.

Quando mi sono unito ad October alla fine del 2019 come CEO di October Germany, il mercato si sentiva pronto per i prestatori alternativi.

Insieme alle 4 o 5 aziende del nostro mercato abbiamo finanziato circa 400-500 milioni di euro nel 2019, nel contesto di un mercato con un volume annuale di 150 miliardi di euro. Quindi è un mercato enorme e il prestito alternativo per ora è solo una piccola parte di questo.

Tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 ho capito che c’era l’opportunità di fare qualcosa di grande. E personalmente è stata un’opportunità fantastica passare da un’organizzazione fintech più grande ad October: in October Germania sono stato il primo dipendente e ho iniziato a costruire il business da zero.

Prendendo in considerazione tutte le esperienze che ho dai miei ruoli precedenti e mettendole in un prodotto che crediamo sia molto meglio di quello che il mercato offre attualmente.

All’inizio del 2020, la crisi pandemica ha un po’ ostacolato il lancio di una nuova piattaforma di prestito in October Germany. Ma credo che a lungo termine, questa crisi ci offra un’opportunità. Non solo ad October, ma al fintech in generale. A mio parere, la crisi è davvero un acceleratore per la digital disruption e ha anticipato il cambiamento dei prossimi 5-10 anni nell’arco di 12 mesi.

In che modo queste tendenze differiscono rispetto agli altri paesi in cui opera October?

Quando si guardano le tendenze dal punto di vista dei prodotti, ogni paese ha le proprie sfide e il panorama bancario è diverso, soprattutto per quanto riguarda il mondo dei prestiti. Il prestito è l’unica asset class che non ha una regolamentazione paneuropea. C’è un’enorme opportunità per i regolatori per ragionare sul da farsi.

La Germania è sensibile ai prezzi. Il prestito bancario in Germania è infatti estremamente economico, perché i tassi di interesse sono molto bassi e le banche non ottengono un guadagno. Ma gli imprenditori dovrebbero prendere in considerazione l’intero costo da pagare, compreso tutto il tempo e le seccature per ottenere un prestito. E se iniziassero a pensare a un prodotto di prestito veloce, semplice e trasparente, capirebbero quanto tempo potrebbero risparmiare. E di conseguenza quanto potrebbero guadagnare investendo questo tempo nella crescita del proprio business. C’è una reale opportunità per October per agevolare tutto questo.

Gli imprenditori di tutta Europa hanno bisogno di un processo di prestito veloce, semplice e trasparente. Credo che come piattaforma paneuropea, October sia posizionata in modo unico per offrire questo. Il bisogno del cliente europeo è lo stesso, anche se nei dettagli varierà un po’ a causa dei diversi paesaggi di finanziamento.

Quali sono gli obiettivi di October Germany nel 2021?

Abbiamo tre obiettivi principali in October Germany per il 2021.

Il primo è quello di continuare a costruire la consapevolezza e il marchio October nel mercato tedesco. La Germania è l’ultimo paese che si è unito alla famiglia October, quindi abbiamo ancora molte opportunità per assicurarci che la gente sappia cos’è October e cosa rappresentiamo.

Il secondo blocco è costruire la nostra tecnologia e i dati a cui abbiamo accesso. La tecnologia e i dati sono estremamente importanti per noi e insieme sono le fondamenta su cui è costruito il nostro modello di business.

Il terzo obiettivo è quello di sviluppare un prodotto fast track per richieste di prestiti minori, fino a 250.000 euro, in modo da poter prendere una decisione per i nostri clienti entro 24 ore.

Dopo un anno nel mercato tedesco abbiamo notato che ci sono due grandi esigenze dei clienti.

La prima è fornire un prodotto veloce, semplice e trasparente.

Tuttavia la definizione di veloce cambia a seconda della situazione in cui si trova l’imprenditore. Facciamo una distinzione tra il time to yes e il time to cash.

Il time to yes è considerato come la velocità con cui un imprenditore può ottenere una risposta per l’approvazione di una richiesta di prestito.

Il tempo to cash è quanto velocemente l’imprenditore può ottenere il denaro nel suo conto bancario.

Abbiamo scoperto che gli imprenditori apprezzano molto il time to yes. Questo potrebbe essere perché hanno un’opportunità ad-hoc o forse possono acquistare qualcosa se reagiscono molto velocemente. È importante per loro non aspettare troppo a lungo, e a volte anche una settimana è troppo lunga. Perciò abbiamo creato un prodotto dove possiamo dare un ‘sì’ o un ‘no’ a un imprenditore entro 24 ore.

Cosa pensi che sia tipico di October?

La prima cosa che mi viene in mente è che October è l’azienda più collaborativa in cui abbia mai lavorato. Ogni giorno sono stupito da quanto tutti siano aperti ad aiutarsi a vicenda e ad aiutare i clienti. Non ho mai sentito nessuno dire ‘no’ alla richiesta di aiuto di qualcun altro. Questo è davvero unico. Inoltre, le persone pensano sempre all’esperienza del cliente. Questo è importante anche per me: le 100 persone che lavorano in October pensano sempre prima al cliente.

Cosa rende ottobre una vera azienda tecnologica?

È difficile definire cosa sia un’azienda tecnologica al giorno d’oggi.

In October, ci concentriamo incessantemente sulla tecnologia per rendere la vita dei nostri clienti più facile. Per esempio diminuendo il nostro tempo per il sì. Come risultato abbiamo introdotto il processo istantaneo per l’Italia e la Francia. Ma in realtà non credo che essere una tech-company possa essere considerato un fattore distintivo oggi. Le aziende che vogliono sopravvivere in un’economia digitale devono iniziare a pensare a come usare i dati e la tecnologia per migliorare continuamente la loro offerta. Come October siamo grandiosi nella tecnologia, ma sono davvero le nostre persone ad essere il fattore di spicco per portare tutto questo insieme e fonderlo in qualcosa che è veramente potente.

Con quale valore di October in cui ti identifichi di più?

È difficile sceglierne uno, perché i valori di October sono tutti molto importanti per noi. Sono principi guida e noi viviamo in base ad essi. Ma se dovessi sceglierne uno, sceglierei “migliorare sempre”. Questo è il più vicino al mio carattere personale. Non sono mai soddisfatto di dove sono oggi, voglio sempre arrivare al livello successivo, fare di più e correre più veloce e più lontano.